TEST ISOCINETICO dopo 3 mesi dall'operazione di LCA
GILIANO GIOVANAZZI.pdf
Documento Adobe Acrobat 53.4 KB

Esempio di un test isocinetico (molto buono) eseguito ad un calciatore dilettante dopo 3 mesi dall'operazione di LCA. Come si può osservare il deficit dell'arto leso è molto basso considerando anche il fatto che siamo a soli 3 mesi dall'operazione e che una differenza del 5% solitamente è fisiologica. Un risultato di questo tipo ci consente di introdurre il soggetto alla corsa su treadmill e ad aumentare progressivamente la difficoltà degli esercizi in dinamica. La prospettiva di un recupero di questo tipo è quella di rivedere il giocatore nuovamente in campo e a disposizione dell'allenatore a 5 mesi e mezzo circa dall'operazione, che corrisponde all'obiettivo massimo raggiungibile rispettando ovviamente i giusti tempi di recupero senza forzare il rientro.